A TE: MERAVIGLIOSA GUERRIERA

Pubblicato il Pubblicato in DONNE E FEMMINILE

Guerriera giapponese

Cosa vuol dire essere Donna? Te lo sei mai chiesto? L’hai mai sentito dentro di te profondamente distaccandoti da tutti gli stereotipi, da tutte le bugie che per secoli ci sono state raccontate?

 

Essere donna è un magnifico viaggio alla ricerca di se stesse.

Un viaggio interiore alla scoperta del nostro enorme potere.

 

Secoli addietro la donna era capace di guidare se stessa, la sua vita e la vita degli altri, semplicemente fidandosi del proprio intuito, della spinta proveniente dalla propria interiorità, dalla sua innata saggezza ereditata, da chi prima di lei, nei secoli l’ha preceduta.

Ogni donna, madre e antenata che ha vissuto prima di lei e di cui lei oggi è l’emblema.

 

LE TRE M

Ogni donna racchiude i tre tesori che inziano per M: menarca, maternità e menopausa. Non è importante che nel suo viaggio personale una donna diventi effettivamente madre. Questi tre momenti sono quelli che rappresentano la discesa del Divino nel suo corpo. Attraverso le tre m si manifesta il potere creativo, la magia e la potenza della creazione.

Prova ancora una volta a farti la stessa domanda: cosa vuol dire essere donna?

Continuando a chiedertelo, magicamente inizierai a sentire una vibrazione… è l’eco delle voci di tutte le donne che ci sono state prima di te, puoi percepire quella vibrazione scendere dal cuore all’utero per poi risalire lungo la spina dorsale. È l’energia kundalini che si desta, pronta a tornare verso il cielo, pronta a manifestarsi nel mondo. E’ un energia potente e che per secoli ha rappresentato la nostra condanna.

 

Siamo state uccise per questo, per il nostro immenso potere, addomesticate, zittite, violentate, torturate, ma la nostra luce non si è spenta MAI.

 

Questa luce diventa più potente quando ci incontriamo, quando condividiamo insieme, quando ci sediamo in cerchio e attraverso il nostro cuore facciamo rivivere quello delle nostre antenate.
Quando siamo sedute insieme, nei cerchi sacri, pronte a condividere il nostro cuore si manifesta il sacro fuoco interiore.
Quando le donne si incontrano, lasciando cadere tutte quelle qualità negative che spesso vengono loro attrubuite e a cui, loro stesse, hanno finito per credere, quando decidono di mettersi in gioco e di sentirsi libere di mostrare la loro vera natura, accade la MAGIA.

 

DALLA TERRA E DALL’ACQUA AL FUOCO

Dagli elementi tipicamente femminili come acqua e terra nasce il fuoco. E in quel fuoco è pronta a mostrarsi la strega e la madre, la vergine e l’incantatrice. Tutti gli archetipi, tutte le fasi della dea e madre Luna sono presenti, nello stesso luogo, in tutte le donne sedute in cerchio, pronte attraverso di loro a far rivivere il Divino Femminile.

 

Ed è così che la Donna si abbandona a se stessa. Attraverso l’abbandono alle sorelle, la donna manifesta il suo immenso potere: si manifesta il potere del fuoco.

 

Quel fuoco che va verso il cielo, quella grazia, quella spinta verso il divino.
Ogni donna porta con sè le qualità di acqua e terra e, sedute nello stesso cerchio, avviene quella trasformazione: diventano fuoco.
E quello è un fuoco d’amore che ora la donna è in grado di orientare come vuole proprio perché non lo teme più.

 

Finalmente la donna è nel suo potere, un potere che riceve e dà luce in un movimento perpetuo e che è ovunque presente, non ci abbandona MAI.

 

E’ questo  il potere che illumina il cuore accendolo di coraggio. Co-raggio vuol dire raggio del cuore e nello stesso tempo fiducia significa lasciarsi trasportare dal flusso della vita.

La forza, il Potere, il Fluire. Questi sono i tre ingredienti con cui la donna può trasformarsi in un processo alchemico in cui ritrova se stessa e il suo stesso potere e risplende della Luce del Femminile, finalmente libera di essere.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *