Seleziona una pagina

Stai affrontando un cambiamento nella tua vita? Senti di avere il bisogno di manifestare qualcosa di diverso e di voler portare energia nuova nella tua quotidianità? Percepisci che è arrivato il momento di lasciare andare il passato?

Qui, quello che ti serve è celebrare un bel rituale.

Cos’è un rituale? È una pratica antichissima e molto potente che ti permette di metterti in comunicazione con l’Universo. Puoi praticarlo quando hai bisogno di aiuto, durante una fase di cambiamento o quando ti senti sopraffatta e non sai come andare avanti.

In questo mio articolo troverai ulteriori approfondimenti che ti aiuteranno a capire ancora meglio il significato di un rituale.

Oggi ti indico tutti i passi necessari per eseguire un rituale da sola.

STABILISCI UN’INTENZIONE

Formulare un’intenzione nel modo corretto e’ fondamentale per la riuscita di un rituale.

Per parlare di “riuscita” di un rituale dobbiamo cambiare le nostre aspettative per evitare di rimanere deluse e scoraggiate.

Infatti, accade spesso che nelle nostre richieste intervengano le spinte e bisogni provenienti dall’ego e non da un cuore aperto e in ascolto.

Allora, che cos’e’ un’intenzione?

L’intenzione è un’energia cosmica di cui tutti noi facciamo parte, e alla quale possiamo attingere per plasmare realmente la nostra vita attraverso la porta del cuore.

Quindi, per funzionare, l’intenzione deve provenire dal cuore. Non dalla mente. La tua intenzione sarà chiara e precisa. Dovrai formularla ad alta voce o per iscritto. 

Nello sciamanesimo, per formulare al meglio un’intenzione si chiede aiuto agli Spiriti aiutanti, affinché ci sostengano nel trovare le parole giuste. Nel suo “I segreti degli sciamani” (se vuoi leggerlo puoi acquistarlo qui), l’autrice Sandra Ingerman, studiosa ed esperta americana di sciamanismo, racconta: “Ci sono molte storie, appartenenti a tradizioni diverse, di persone che chiedono di avere un cuore aperto e si ritrovano in sala operatoria per un intervento appunto a cuore aperto”…

Come avrai capito, formulare correttamente un’intenzione è sicuramente un modo per evitare di incappare in quelle che io definisco “intenzioni boomerang” (io le chiamo così perché ti tornano indietro e non sempre nel modo che ti aspetti)!

In altri articoli ti spiegherò come chiedere aiuto e sostegno (non solo per i rituali) agli animali di potere, agli spiriti protettori e a quelli aiutanti.

Il potere dell’intenzione è una forza universale alla quale attingere per diventare artefici del proprio destino.

(Wayne Dyer, psicologo e scrittore)

Ecco come chiedere un’intenzione correttamente.

Siedi in silenzio, ascolta il tuo respiro, posa una mano sul cuore e attendi.

Sarà proprio il cuore a manifestare la giusta intenzione per te.

Ricevuta verbalizzala o scrivila su un foglio. Scegli le parole che usi per formulare la tua intenzione con attenzione. Prendiamo l’esempio riportato da Sandra Ingerman che hai letto qualche paragrafo fa e formuliamolo in modo piu’ efficace. Per esempio cosi: “Aiutami a vivere e ad accorgermi di avere un cuore traboccante di amore per la vita”.

ELEMENTI CHIAVE DEL RITUALE

Assicurati di avere un po’ di tempo per te e durante lo svolgimento di non essere disturbata (spegni il telefono e se non vivi sola, chiedi alle persone che sono con te, di non interromperti fino a che non avrai terminato);

Crea un ambiente confortevole. Usa cuscini, candele e incensi che ti piacciono (stai ben attenta a dove li posizioni per non dare fuoco alla casa o al posto praticando il rituale);

L’uso dell’incenso e delle candele è molto importante, perché ti aiuta a creare un ponte con la dimensione più sottile. È come se dicessi agli Spiriti: “Ho da chiedervi qualcosa che mi sta davvero a cuore, posso avere la vostra attenzione e il vostro aiuto?”;

Chiudi gli occhi e respira, questo serve per rilassarti e lasciare andare i pensieri ed entrare in connessione con il tuo cuore;

Lascia che si manifesti la tua vera intenzione e rimani collegata con questa. Quando è chiara e precisa, allora verbalizzala oppure scrivila su un foglio (io uso entrambe le tecniche in base a cosa mi viene suggerito in quel momento dalle mie guide attraverso il cuore);

Ricordati di creare dentro di te un senso di armonia e di fiducia con l’Universo, l’aiuto che chiediamo attraverso l’intenzione è fondamentale per fare in modo che gli Spiriti possano davvero intervenire nel rituale;

Sii spontanea, ricerca la semplicità, segui il tuo istinto;

Rimani in silenzio fino a che non senti di aver terminato. A questo punto, puoi ascoltare una musica che ti piace, danzare e/o cantare. Prima di chiudere il rituale, ricordati di ringraziare gli Spiriti intervenuti, l’energia dell’Universo e te stessa (sì, perché ti sei messa in gioco e hai mostrato il tuo cuore);

Se hai scritto l’intenzione su un foglio, senti se è meglio per te conservarlo oppure bruciarlo nel fuoco (se hai manifestato un’intenzione di lasciare andare, forse ti conviene bruciarlo…ma ricordati che non c’è uno schema fisso e potresti volerlo conservare, sentiti libera!).

A questo punto il rituale è finito, lascia consumare la candela fino al suo naturale spegnimento e sii fiduciosa nelle tue richieste.

Fiduciosa sì, ma lascia andare l’aspettativa! Ora hai affidato le tue intenzioni all’Universo…

TIPI DI RITUALI

Per cosa posso fare un rituale? Per tutto!

In passato, credevo che praticare un rituale richiedesse “un evento speciale”. Poi nella mia pratica, ho scoperto che potevo usarlo per una varietà di scopi, sperimentando l’enorme potere di creare cambiamento nella mia vita.

IL RITUALE MUOVE ENERGIE POTENTISSIME

Puoi usarlo per:

Lasciare andare il passato e qualcosa che non ti serve più;

Manifestare nella tua vita qualcosa di nuovo;

Chiedere aiuto e sostegno per un cambiamento importante;

Per celebrare i cambi stagionali e le feste della Ruota dell’Anno;

– Per rendere sacro l’inizio o la fine di un rapporto;

Per manifestare un nuovo lavoro;

– Per salutare un familiare o un amico defunto con lo scopo di augurargli un felice viaggio di ritorno;

Per liberarti dalle credenze limitanti e bloccanti della tua vita (personalmente, questo mi piace moltissimo!).

Questi sono solo alcuni esempi per celebrare un rituale, ma sentiti libera di crearne uno tutto tuo.

Celebrare un rituale significa mettere in moto nella tua vita forze superiori e archetipiche e affidarsi a queste e alla loro saggezza.

Quando pratichi un rituale, metti in moto molte energie, e questo ti permette di imboccare nuove strade e di vivere pienamente in armonia con lo scopo della tua vita.

Puoi guarirti e aiutarti nel cambiamento e nella trasformazione e, quando questo avviene, tu diventi uno strumento per guarire tutte le persone vicino a te.

Il rituale ti aiuta a diventare chi sei e a manifestare lo scopo della tua anima.

Se hai voglia di provare questo rituale da sola, fammi sapere come è andata scrivendomi una mail a info@orianarussi.it.

Se invece vuoi provare un rituale e senti di volerlo fare in gruppo per sperimentare tutto il suo potere, leggi qui.